Una gita andata a male (Lido di S.Giovanni-Lecce)

 

FINE D'AUTUNNO

 

                              Dissonante stridýo

di brumosi stormi

d'uccelli

infaustamente;

tetro

di piombo

il mare,

quasi notturna

onirica visione.

Pini

contorti

fradici

con lacrime cadenti

e limaccioso il torrente,

argine

alla beltÓ del sogno.

Una catarsi amara!

A che avvilirti

spirto ribelle?

Obbedienza alla legge:-

dalla caligine

il sole!

| torna indietro |